”L’adolescente suicida aveva problemi di salute dalla nascita e per questo sembrava più piccola della sua età . La quattordicenne nella notte sarebbe salita al settimo piano del suo palazzo per poi lanciarsi nel vuoto. Sui motivi del gesto estremo gli inquirenti non escludono alcuna pista, e in queste prime ore sono molto cauti, non si sbilanciano a favore della tesi che si tratti dell’ennesimo caso di cyber-bullismo o a mettere sotto accusa i social network. La giovane suicida infatti non ha lasciato alcun biglietto di spiegazione del tragico gesto.Su Ask.fm, al centro delle polemiche per altri casi di suicidio di minorenni, ci sarebbero degli insulti rivolti alla ragazzina a causa del suo aspetto fisico, ma risalgono a circa tre mesi fa.Un fatto comunque di cui lei non sembra mai aver parlato in famiglia. L’adolescente, prima di suicidarsi, ha scritto tre messaggi di saluto su Whatsapp alle sue amiche più care. In essi non spiega il perché del suo gesto. Saluta, e scrive “Ti voglio bene” alle sue amichette. I messaggini sono al vaglio dei carabinieri di Venaria che stanno ascoltando familiari e compagni di classe. La madre della 14enne ha riferito che ieri sera la figlia era apparsa “normale”, e che, come faceva tutte le sere, aveva portato fuori il cane per poi ritirarsi nella sua stanza. Tra i messaggi postati dalla ragazza sulla chat Ask e rintracciati dagli inquirenti ce n’erano alcuni che si riferivano alla volontà della quattordicenne di passare una bella estate, altri in cui esprimeva il suo amore per la musica rap o il suo affetto per la migliore amica. In altri ancora faceva cenno a una delusione d’amore patita, ma si tratta di messaggi senza riferimenti a gesti autolesionistici e simili a quelli scritti da molti altri adolescenti sulle chat. In altri post la ragazzina manifestava un certo malessere.”
La cosa raccapricciante è come al solito che nessuno si accorge mai di nulla, nessuno si accorge del disagio di queste ragazze molto fragili. ‘Sei un cesso, vatti a nascondere. Sei la vergogna del 2000’ scrivevano su Ask.fm queste persone, nascondendosi dietro l’anonimato. L’anonimato rende forti, mentre ha spezzato la giovane vita di questa ragazzina. 

// 
Pubblicazione di FEDEZ OFFICIAL FAN PAGE…

”L’adolescente suicida aveva problemi di salute dalla nascita e per questo sembrava più piccola della sua età . La quattordicenne nella notte sarebbe salita al settimo piano del suo palazzo per poi lanciarsi nel vuoto. Sui motivi del gesto estremo gli inquirenti non escludono alcuna pista, e in queste prime ore sono molto cauti, non si sbilanciano a favore della tesi che si tratti dell’ennesimo caso di cyber-bullismo o a mettere sotto accusa i social network. La giovane suicida infatti non ha lasciato alcun biglietto di spiegazione del tragico gesto.
Su Ask.fm, al centro delle polemiche per altri casi di suicidio di minorenni, ci sarebbero degli insulti rivolti alla ragazzina a causa del suo aspetto fisico, ma risalgono a circa tre mesi fa.
Un fatto comunque di cui lei non sembra mai aver parlato in famiglia. L’adolescente, prima di suicidarsi, ha scritto tre messaggi di saluto su Whatsapp alle sue amiche più care. In essi non spiega il perché del suo gesto. Saluta, e scrive “Ti voglio bene” alle sue amichette. I messaggini sono al vaglio dei carabinieri di Venaria che stanno ascoltando familiari e compagni di classe. La madre della 14enne ha riferito che ieri sera la figlia era apparsa “normale”, e che, come faceva tutte le sere, aveva portato fuori il cane per poi ritirarsi nella sua stanza. Tra i messaggi postati dalla ragazza sulla chat Ask e rintracciati dagli inquirenti ce n’erano alcuni che si riferivano alla volontà della quattordicenne di passare una bella estate, altri in cui esprimeva il suo amore per la musica rap o il suo affetto per la migliore amica. In altri ancora faceva cenno a una delusione d’amore patita, ma si tratta di messaggi senza riferimenti a gesti autolesionistici e simili a quelli scritti da molti altri adolescenti sulle chat. In altri post la ragazzina manifestava un certo malessere.”

La cosa raccapricciante è come al solito che nessuno si accorge mai di nulla, nessuno si accorge del disagio di queste ragazze molto fragili. ‘Sei un cesso, vatti a nascondere. Sei la vergogna del 2000’ scrivevano su Ask.fm queste persone, nascondendosi dietro l’anonimato. L’anonimato rende forti, mentre ha spezzato la giovane vita di questa ragazzina. 

Posted on Aprile 15th at 6:29 PM
Has a total of: 82 Notes

  1. airis98 ha rebloggato questo post da userolealidiunaquila
  2. trippsonfire ha rebloggato questo post da trippsonfire
  3. ansiadietrounsorriso ha rebloggato questo post da trippsonfire
  4. sonofeliceconte ha rebloggato questo post da lecosechenondici
  5. lecosechenondici ha rebloggato questo post da trippsonfire
  6. lacrimedisangue2 ha rebloggato questo post da trippsonfire
  7. parlarglitremando ha rebloggato questo post da trippsonfire
  8. dream0and0imagine ha rebloggato questo post da flower-unbreakable
  9. giuliatuka ha rebloggato questo post da lontanadaltuocuore
  10. so-di-essere-una-strana ha rebloggato questo post da trippsonfire
  11. demonieangeliabraccetto ha rebloggato questo post da la-ragazza-con-le-ali-spezzate e ha aggiunto:
    E tutti sì accorgono delle cose quando ormai è troppo tardi… Ma quando smetteranno di essere così ottusi e apriranno gli...
  12. la-ragazza-con-le-ali-spezzate ha rebloggato questo post da ragazzadinvernochevivelinferno
Theme